Buckingham Palace

0

Buckingham Palace, una delle principali attrazioni di LondraE’ nel giardino di questo palazzo che la Regina organizza ogni anno tre party esclusivi, in sostituzione delle famose “feste delle debuttanti” che nel 1958 la regina abolì perchè le riteneva antiquate ed elitarie.
Essere uno dei 30.000 fortunate, tuttavia, non è così facile e ancora meno se siete turisti. Non tutto è però perduto. Se capitate a Londra nei mesi di  luglio, agosto e settembre, sappiate che è possibile visitare Palazzo Reale.
CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL TUO BIGLIETTO ON LINE!

Il cambio della guardia
Il palazzo, residenza ufficiale della regina Elisabetta II, è conosciuto anche per l’esecuzione in mattinata del Cambio della Guardia. Questo rituale, forse un po‘ goffo (e forse per questo di buon intrattenimento), ha acquistato negli anni una grande popolarità. Nonostante la cerimonia inizi alle 11:30, vi consigliamo di arrivare con 30-45 minuti di anticipo per riuscire ad avvicinarvi sufficientemente alla cancellata e godere di una buona visione.
Una sfilata equestre percorre il viale principale, la Wall, abbellito da stendardi e bandiere inglesi; le guardie entrano poi nel cortile adiacente alla cancellata e lì avviene l’effettivo cambio della guardia guidato da ordini militari. La banda accompagna l’intera cerimonia, eseguendo anche delle melodie pop inaspettate in un tale contesto, come la colonna sonora di “Mission Impossible” o “Thriller” di Michael Jackson.
Le sentinella armate davanti al palazzo che compiono il rituale, non hanno solo scopi cerimoniali, ma anche il ruolo di protezione del palazzo.
Nonostante ciò, sono svariate le intrusioni celebri che si sono susseguite nel corso degli anni; posso citarne alcune delle più insolite:
Nel 2004 un dimostrante per i diritti dei padri si incatenò ad uno dei pilastri del cancello travestito da Babbo Natale
Nel 2003 un giornalista del “Daily Mirror” riuscì a lavorare per due mesi come cameriere dando referenze false e scattando svariate foto piccanti, consegnate poi con accusa di lesione alla privacy
Nel 1945 un paracadutista nudo atterrò sul tetto del palazzo
Nel 1837 un ragazzino di 12 anni riuscì a vivere per un anno all’interno del palazzo senza essere scoperto, nascondendosi nei caminetti; da questa storia ne venne tratto anche un film
E si potrebbe proseguire ancora per un bel pò…..

La Regina è a palazzo?
Buckingham Palace come residenza permanente della regina lo è diventato solo nel 1837, quando salì al trono la regina Vittoria; le cronache del tempo riferiscono che il personale era negligente e il palazzo era sporco. Il principe Alberto si preoccupò di riorganizzare il personale e così dal 1840 il palazzo cambiò decisamente aspetto.
La presenza attuale della Regina nella capitale è simboleggiata dallo stendardo reale che sventola sul tetto, la “Royal Standard”, e da quattro sentinelle davanti all’edificio. In caso di sua assenza ne sono presenti due.
L’ “Union Flag”, nel linguaggio comune “Union Jack”, viene issata al posto della “Royal Standard” quando la regina non è a palazzo, e a mezz’asta in caso di lutto reale o nazionale, ad esempio a seguito degli attacchi terroristici del 7 luglio 2005 a Londra.
Per il funerale della principessa Diana fu la prima volta che l’Union Jack sventolò a mezz’asta. La Regina, inizialmente contraria, si piegò al volere del popolo in quanto accusata di insensibilità.

Info pratiche
La cerimonia del cambio della guardia si svolge tutti i giorni alle 11:30 nei mesi da maggio a luglio, mentre in giornate alterne nel restante periodo dell’anno
Curiosità
Le ragazze, esclusivamente di famiglia aristocratica, che partecipavano alla festa delle debuttanti venivano presentate al Re, che onoravano con riverenze ed inchini. Le giovani indossavano abiti di Corte e piume di struzzo nei capelli.
Si dice che la principessa Margaret commentò duramente queste feste affermando: “Abbiamo dovuto smetterla con queste cose a cui partecipava ogni puttana di Londra”.Recentemente all’interno del palazzo è stato costruito un bunker contro la minaccia del terrorismo islamico. Secondo il Sunday Times del 12 gennaio 2003, questo bunker antiterrorismo sarebbe costato ai britannici almeno un milione di sterlineNel giugno 2002 per il Giubileo d’oro della Regina, il chitarrista dei Queen, Brian May, eseguì “God save the Queen” dal tetto di Buckingham Palace. Ogni britannico versa 69 centesimi all’anno per permettere a Elisabetta II per svolgere la sua funzione di Capo di Stato. La cifra individuale sembra irrisoria, ma le spese pubbliche totali per la regina sono salite di 1,5 milioni di sterline in un anno. Nonostante debbano essere pagate tasse per permettere alla casa reale di mantenere il proprio stile di vita, attualmente nessuno dei partiti politici chide l’abolizione della monarchia. La saga della famiglia reale sembra al sicuro ancora per molti anni, supportata dal popolo britannico


A questa pagina l’elenco delle dieci principali attrazioni di Londra

Cristina è Content Editor per MyLondra.it

Comments are closed.