La Cattedrale di Saint Paul – Prezzi e orari 2018

0

La cattedrale di Saint Paul a Londra fotografata dal Millennium bridge

La Cattedrale di Saint Paul è una delle due cattedrali anglicane di Londra (l’altra è quella di Southwark) ed è stata la prima cattedrale protestante del mondo. Qui si sono celebrati molti riti della Casa Reale, il più famoso dei quali è sicuramente il fastoso matrimonio di Carlo e Diana che fu seguito da oltre 750 milioni di telespettatori in tutto il mondo.
E' uno degli edifici più maestosi e riconoscibili di Londra e tra le attrazioni principali della capitale sicuramente da non mancare.

Come comprare i biglietti

Per evitare di fare la coda all'ingresso risparmiando così tempo prezioso per la vostra visita vi suggeriamo di acquistare i biglietti on line.

Orari

Dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 16:00. La domenica la chiesa è aperta gratuitamente solo per le funzioni e il coro si esibisce alle 10:15-11:30-15:15.

Prezzi

Adulto (da 18 anni in su)19.50 Euro
Bambino (da 6 a 17 anni)8.50 Euro
Ridotto (60+ e studenti con ID valida)17.00 Euro
Famiglia (2 adulti + 2 bambini)46.50 Euro

Puoi acquistare i biglietti qui.

Come arrivare

Tube: la fermata più vicina alla cattedrale di St.Paul è l’omonima fermata (linea rossa) ma è velocemente raggiungibile anche da Bank (Northern Line) o dalla parte sud del fiume tramite il ponte pedonabile, il Millenium Bridge.

La Cupola

Il progetto della cupola (formata in realtà da 3 cupole sovrapposte), a cura di Sir Christopher Wren, fu ispirato a quello della Basilica di San Pietro a Roma; le dimensioni della cupola di St. Paul sono però minori, nonostante la croce sulla sommità raggiunga l’altezza di ben 108 metri. La  Cattedrale di Saint Paul divenne il simbolo della resistenza di Londra all’epoca del Blitz del 1940-41 quando la chiesa sopravvisse ai bombardamenti del 12 settembre 1940, quando una bomba cadde proprio all’interno della cattedrale, ma rimase inesplosa. Tutt’ora continua ad essere una presenza dominante nella City, a dispetto dei palazzoni del quariere finanziario che la circondano.
Nel prezzo del biglietto d’ingresso della cattedrale (meno cara di Westminster) è compreso anche l’accesso alla cupola, dalla quale lo spettacolo della città è impagabile. Dovrete affrontare 300 scalini per raggiungere la sommità, ma non demordete, ne vale la pena. Nella cripta sono sepolti il colonnello Nelson e l’architetto della cattedrale, Christopher Wren. All’uscita potete attraversare la piazza pedonale, Paternoster Square, il cui ingresso è costituito dall’arco trionfale che un tempo si trovava in cima a Fleet Street e che serviva per esporre le teste dei traditori.

La Cattedrale di St. Paul, la quinta chiesa

Se si esclude il tempio della dea Diana, che probabilmente sorgeva nello stesso luogo in epoca romana (opposto a quello del dio Apollo sotto Westminster), la costruzione attuale è la quinta chiesa ad occupare il sito; sostituì la Old St.Paul, una grande cattedrale gotica costruita dai normanni e che venne distrutta dal grande incendio del 1666. Prima di essere distrutta, l’architetto britannico Inigo Jones (la cui opera più famosa è la piazza di Covent Garden), aggiunse la facciata ovest della cattedrale. Il quinto ed attuale progetto fu affidato a Wren (insieme ad altri 50 chiese che gli vennero commissionate dopo il 1666 attorno alla City). Durante la costruzione di questa opera di perfezione, il Parlamento decise di dimezzare il salario di Wren, colpevole di procedere con troppa lentezza. L’architetto accettò la sfida e completò la cattedrale il 20 ottobre 1708, giorno in cui egli compì 76 anni. Alla cerimonia di apertura era presente il re Guglielmo III.

L’interno della Cattedrale di Saint Paul

Una volta entrati, consultate la piantina gratuita che vi suggeririrà i punti di maggiore interesse della cattedrale. Lungo la navata principale spicca il pomposo monumento in bronzo del duca di Wellington (il famoso statista che sconfisse Napoleone a Waterloo) nella navata nord. Ma il punto migliore per osservare la cattedrale è proprio sotto l’enorme cupola affrescata. Qui sono posizionate molte sedie in circolo proprio per permettere ai visitatori di fermarsi ed ammirarla! La sezione più decorata è il presibiterio con i dorati mosaici in stile bizantino. Il coro (nel tardo pomeriggio i cantori si incontrano per le prove) è circondato nella parte nord da una cancellata in ferro battuto dell’architetto francese Jean Tijou (lo stesso che costruì la cancellata che delimita un’ala del palazzo di Hampton Court). L’altare è caratterizzato da un baldacchino barocco; nella parte posteriore si trova l’American Memorial Chapel, progettata negli anni ’50 in memoria dei 28.000 soldati caduti durante la Seconda Guerra Mondiale.

La cripta

L’accesso alla cripta della  Cattedrale di Saint Paul è molto diverso da quello che fu un secolo fa; mentre nell’800 i turisti venivano accompagnati a visitare le tombe a lume di candela, ora le sale sono ben illuminate ed è stato aperto un bar e dei negozi di souvenirs. L’angolo degli Artisti (a Westminster è presente l’angolo dei Poeti) accoglie nomi come i pittori Turner e Van Dyck. Le due tombe più note sono però quelle che appartengono al comandante Nelson e al duca di Wellington che si trovano nella zona centrale; quest’ultima è un’enorme costruzione commemorativa in granito e porfido. Nella cripta riposa anche il grande architetto autore della cattedrale (il primo ad essere stato sepolto qui), ma ironicamente le dimensioni della sua tomba sono notevolemente ridotte e senza orpelli. L’iscrizione latina sulla lapide però fa capire perchè: “Lettore, se tu vuoi vedere il mio monumento, guardati attorno”!)

Le gallerie

Le scale che portano alla prima galleria sono costituite da 259 gradini; si tratta della galleria interna, alta 30 metri, che si affaccia sulla navata della cattedrale. E’ conosciuta come “Whispering Gallery” o “galleria dei bisbigli”; il nome è curioso ma una volta saliti capirete perchè! Appoggiatevi alla parete e bisbigliate qualcosa; se chi è con voi si posiziona in qualsiasi altro lato della galleria potrà sentire perfettamente ciò che avete detto. Provate, l’acustica di questa galleria è davvero incredibile!
Salendo altri 119 gradini si arriva alla “Stone Gallery”, “galleria di pietra”, quella di mezzo, dalla quale già si può godere di uno splendido panorama. A lato della Tate Modern Gallery e del Globe Theatre, in una casa dalla facciata bianca, viveva Wren; da lì l’architetto poteva contemplare ogni giorno il suo capolavoro.
Da questa seconda galleria vi potete mettere in fila per salire all’ultima galleria (si deve aspettare il turno per salire in quanto ci sono altri 152 scalini di una stretta scala a chiocciola), la “Gold Gallery”, “galleria d’oro” in cima alla quale sono collocate la palla e la croce dorate che sormontano la cattedrale. Qui la vista è davvero mozzafiato! Un’ultima cosa: prima di salire l’ultima rampa di scale, guardate a che altezza vi trovate dalla grata sul pavimento...attento chi soffre di vertigini!

Curiosità

Il nome "Chiesa anglicana" è stato assunto dalla Chiesa d’Inghilterra dopo la separazione dalla Chiesa cattolica nel XVI secolo .
Nonostante il set sia stato creato interamente negli studi cinematografici in USA, il fantastico film statunitense della Disney diretto da Robert Stevenson ha come sfondo in molte riprese la cattedrale di St.Paul di Londra e altre vie della città! Di cosa si tratta? Forse la frase “supercalifragilistichespiralidoso” vi può aiutare...proprio lei, Mary Poppins! Il film uscì nel 1964, mentre la produzione del musical nel 2004.

Scoprite  qual è la top 10 delle maggiori attrazioni di Londra.

Cristina è Content Editor per MyLondra.it

Comments are closed.