Piccadilly Circus

0
Piccadilly Circus, dove si affollano ad ogni ora londinesi e turisti
Piccadilly Circus, uno dei simboli della capitale britannica

I display luminosi e le gigantesche insegne al neon posizionate sulla facciata circolare dell'edificio all'angolo tra Regent Street e Shaftesbury Avenue  provocano un grande emozione in chi, emergendo dalle scale della metro, giunge a Piccadilly Circus: finalmente si è arrivati nel luogo che, nell'immaginario collettivo, significa Londra.

L'affollatissimo incrocio infatti è uno dei simboli stessi della capitale britannica e, sebbene non sia il posto migliore per passeggiar e a causa traffico intensissimo che lo caratterizza, è da secoli un popolare luogo di ritrovo per londinesi e turisti.

Ad ottobre del 2017 Piccadilly Circus, dopo 9 mesi di lavoro è stata riconsegnata alla città con un  restyling supertecnologico per gli iconici display pubblicitari. I  vecchi – sei schermi a Led individuali – sono stati rimpiazzati da un unico, monumentale display da 780 metri quadrati, sempre Led ma con risoluzione Ultra HD. Si tratta del più grande in Europa.

Piccadilly Circus si trova in una posizione decisamente felice, nel pieno centro del West End, in vicinanza di importanti luoghi di interesse, come i teatri di Shaftesbury, o strade come Coventry Street (forse la più sfacciatamente turistica di tutta la città e che conduce verso Leicester Square) e The Haymarket, ricchissime di negozi e locali alla moda. Al centro della rotonda (sotto il cui perimetro c'è l'omonima stazione della metropolitana), si trova la statua che rappresenta l'Angel of Christian Charity (l'Angelo della Carità Cristiana), dedicato al filantropo e paladino delle riforme sociali Lord Shaftesbury e che erroneamente ancora oggi molti scambiano per la statua di Eros. La statua è realizzata in alluminio e sovrasta una fontana di bronzo. Se siete stanchi potete fare una pausa seduti sulle scalinate sottostanti il monumento. Approfittatene per guardarvi attorno, ammirando gli imponenti edifici che circondano questa famosa piazza, tra cui il London Pavillion, divenuto parte del Trocadero Center, una gigantescaa galleria di divertimenti al coperto su sei piani, e il Criterion Theatre.

Merita di essere vista anche la fontana con il gruppo statuario dedicato agli Horses of Helios (i Cavalli di Apollo), collocata al limitare tra Piccadilly e Haymarket. Questo è il luogo preferito dalla maggior parte dei londinesi per darsi appuntamento.
Una volta conclusa la visita, da Piccadilly Circus potete facilmente raggiungere a piedi Soho, Chinatown, Leicester Square e Trafalgar Square.

Come arrivare a Piccadilly Circus

Fermata: Piccadilly Circus Station
(Piccadilly Line e Bakerloo Line).

Curiosità

Piccadilly Circus deve il suo nome ai colletti rigidi (picadil) che divennero molto di moda nel XVII secolo. Robert Baker, il sarto divenuto particolarmente abile nella confezione e nella vendita di questi colletti, si arricchì a tal punto che comprò un terreno abbastanza distante da quello che all'epoca era il centro di Londra e qui fece costruire nel 1626 una enorme casa conosciuta come "Piccadilly Hall". Su quel luogo oggi passa la grande arteria Piccadilly.
La statua che si trova al centro della piazza e che rappresenta l'Angelo della Carità Cristiana già al tempo della sua inaugurazione, nel 1893, non piacque al pubblico e questo convinse lo scultore ad abbandonare prima del tempo la sua carriera artistica. Successivamente l'angelo è stato spesso scambiato per il dio dell'amore, Eros, e ancora oggi molti incorrono in questo errore.

Leggi anche
Le piazze di Londra
Piccadilly Circus, perchè si chiama così? - L'origine del nome
Gli Hotel vicino a Piccadilly 

Silvia è un Senior Content Editor per MyLondra.it

Comments are closed.